Storia

Guglielmo Micheli

Nacque a Livorno il 12 ottobre 1886.
Vincitore giovanissimo di una borsa di studio intitolata a Michele Bastogi, l'artista frequentò il corso superiore di pittura tenuto da Giovanni Fattori all'Accademia fiorentina.
Divenne di li a poco l'allievo preferito del maestro del quale condivideva sia la poetica pittorica che gli aspetti umani. Inizialmente emulo della tradizione macchiaiola, trovò successivamente in età matura una propria autonomia.
Alcune delle luminose e colorite marine riscossero l'approvazione di Fattori che vedeva nel pittore un vero e proprio maestro di paesaggi e scene marinaresche. L'artista si confrontò, oltre che con la pittura, anche con la tecnica dell'acquarello, dell'incisione e il disegno illustrativo di libri. Famoso il suo studio che ebbe come allievi: Llewlyn Lloyd, Amedeo Modigliani, Giulio Cesare Vinzio, Gino Romiti, Renato Natali e occasionalmente Oscar Ghiglia.


< Autori

Coppia di buoi bianchi, (1910-1920) Coppia di buoi bianchi, (1910-1920)
 Autoritratto, (1910-1920) Autoritratto, (1910-1920)